Statuto - G.P. STÖF - A.S.D.

Vai ai contenuti
Statuto
STATUTO SOCIALE
ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA POLISPORTIVA
  CURNO "GRUPPO PODISTICO STÒF"  



Art. 1
L'A.S.D. Polisportiva Curno G. P. Stòf non ha finalità di lucro ed è costituita con lo scopo di favorire lo sviluppo dello sport, e di ogni altra attività affine, intesi come efficaci strumenti di educazione fisica e morale della gioventù, nonché l'intenzione di organizzare lo sport secondo le normative vigenti.
In tal senso si prefigge di predisporre ogni strumento ritenuto dal Consiglio Direttivo adatto per configurare una corporazione di categoria atta a praticare, sorreggere e proteggere le attività sportive dall'Associazione praticate, al fine di incrementare e praticare lo sport amatoriale nell'ambito della corsa:
a) L'organizzazione e la promozione di manifestazioni sportive podistiche agonistiche e non;b) Lo sviluppo dell'attività sportiva sul territorio, in particolar modo con attenzione all'attività podistica;e) La partecipazione all'organizzazione di eventi sportivi di qualsiasi genere anche in qualità di coorganizzatore; d) La promozione, l'organizzazione e la pratica di qualsiasi attività sportiva riconosciuta come tale dal C.O.N.I. dalle Federazioni e dagli Enti di Promozione Sportiva in base a consenso, anche tacito del Consiglio Direttivo. L'Associazione ha la sua sede legale in via IV Novembre 25/B Curno - 24035 (BG).

Art. 2
L'Associazione non svolge né attività politica né religiosa. L'attività dell'Associazione si svolgerà secondo le norme di cui al presente Statuto e agli eventuali regolamenti che potranno essere emanati e nell'osservanza di quanto dispone lo Statuto e il regolamento del C.S.I., al quale l'Associazione è affiliata.
L'associazione si impegna a rispettare le finalità stabilite dallo Statuto della Polisportiva e i
regolamenti dalla stessa emanati.

Art. 3
L'Associazione ha la facoltà di potersi affiliare a qualsiasi ente o federazione sportiva
riconosciuti dal C.O.N.I., secondo le esigenze che verranno ravvedute dal Consiglio Direttivo.
L'Associazione si riserva comunque la facoltà di poter cambiare l'affiliazione, indirizzando la sua scelta su di un organismo riconosciuto dal C.O.N.I., nel caso esigenze organizzative lo rendano necessario o conveniente, e senza dover variare il presente Statuto.

Art. 4
L'Associazione si propone di praticare al suo interno qualsiasi disciplina sportiva e ricreativa contemplata dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano, dalle Federazioni Sportive Nazionali, nonché dagli Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal C.O.N.I.
Si riserva inoltre di organizzare manifestazioni sportive, corsi, stage, competizioni agonistiche in modo autonomo o in collaborazione con altre organizzazioni sportive, al fine di poter offrire ai propri iscritti la possibilità di partecipare alle attività dell'Associazione.

Art. 5
Gli organi dell'associazione sono: a)
L'Assemblea dei Soci Pagina 1 di 7 Libro dei verbali
b) II Presidente
e) II Consiglio Direttivo
d) II Collegio dei Revisori dei Conti (qualora il Consiglio direttivo ravvisi l'opportunità di istituirlo.)
I soci minori di anni 18 non potranno ricoprire cariche sociali. Tutte le cariche sociali, avendo carattere onorario, sono conferite ed accettate a titolo gratuito e attribuiscono soltanto il diritto al rimborso delle spese effettivamente sostenute per conto e interesse della società.


DEI SOCI
Alt. 6
L'Associazione comprende due categorie di soci:
a) Soci Fondatori;
b) Soci Ordinar!;

Art. 7
II titolo di "Socio Fondatore" è conferito solamente al socio che ha fondato l'Associazione e che perciò risulta firmatario dell'Atto Costitutivo originario.

Art. 8
Diviene "Socio Ordinario" il richiedente maggiorenne, che è ammesso dal Consiglio Direttivo, e/o che all'inizio dell'attività sportiva annuale, avrà rinnovato l'adesione mediante il versamento della quota stabilita dal Consiglio.
In via temporanea il Presidente, il Vice-Presidente, nonché gli insegnanti tecnico-sportivi
(relativamente ai propri allievi), potranno ammettere nuovi soci con il titolo di "Socio Ordinario".

Art. 9
Possono essere Soci dell'Associazione tutte le persone fisiche, purché la loro adesione non sia incompatibile con gli scopi previsti dal presente Statuto.

Art. 10
Ciascun "Socio Ordinario" per l'affiliazione dell'anno sociale successivo, deve corrispondere alla cassa sociale, annualmente ed entro il 30 novembre, la tassa di ammissione, decisa nell'ammontare dal Consiglio Direttivo (il 1° dicembre inizia il nuovo anno sportivo).
Una quota sociale (l'ammontare è stabilito dalla Polisportiva) sarà riversata entro la fine del mese di febbraio alla Polisportiva stessa, in modo che il socio diventi di diritto socio anche della Polisportiva.
L'elenco atleti e soci deve essere presentato in Polisportiva entro il 28 febbraio.

Art. 11
I Soci maggiorenni hanno diritto di:
>• Partecipare alle Assemblee con voto deliberativo.
> Frequentare i locali sociali nelle ore e nei limiti stabiliti dal Consiglio Direttivo.
> Essere eletti alle cariche sociali, che, avendo carattere onorario, sono conferite ed accettate a titolo gratuito e attribuiscono soltanto il diritto al rimborso delle spese.

Art. 12
II richiedente con la domanda di ammissione, si impegna ad osservare il presente
Statuto, l'eventuale Regolamento Interno, le disposizioni del Consiglio Direttivo. Deve altresì impegnarsi a versare la tassa di ammissione e/o la tassa annuale di cui all'art. 10 del presente Statuto.

Art. 13
La qualità di socio si perde per decesso, dimissione e per morosità o indegnità: la morosità (2 mesi) sarà dichiarata dal Consiglio Direttivo, l'indegnità sarà sancita dall'Assemblea dei Soci.
Pagina 2 di 7 Libro dei verbali
La quota associativa non è rivalutabile e non è trasferibile se non a causa di morte. I soci che a seguito di un invito scritto non provvedano entro quindici giorni dalla comunicazione, al pagamento della quota sociale scaduta, saranno dichiarati dal Consiglio Direttivo sospesi da ogni diritto sociale.
Il protrarsi del mancato pagamento della quota sociale scaduta da due mesi, comporterà
Fesclusione del socio inadempiente previa deliberazione del Consiglio Direttivo.


DEL PATRIMONIO

Art. 14
II Patrimonio dell'Associazione è costituito dai beni mobili ed immobili che possiede e che
perverranno ad essa a qualsiasi titolo nonché da elargizioni o contributi da parte di enti pubblici e/o privati, da persone, sempre che tali cespiti e disponibilità immobiliari siano espressamente destinati ad incrementare il Patrimonio in funzione al raggiungimento di fini istituzionali.
L'Associazione si riserva comunque di seguire sempre la normativa vigente in tema di
composizione del Patrimonio, nonché di acquisizione e cessione di beni sociali.

Art. 15
Per il raggiungimento dei suoi scopi, L'Associazione dispone delle quote associative, oblazioni, contributi, sovvenzioni, elargizioni legati ad eredità, pervenuti specificatamente per potenziare l'Associazione, le iniziative e sostenerne le strutture operative da parte di persone fisiche o giuridiche.

Art. 16
Ogni esercizio avrà durata di 12 (dodici) mesi ed avrà chiusura il 31 (trentuno) dicembre.
Entro il 30 Aprile dell'anno successivo l'assemblea dei soci dovrà approvare il "Bilancio
'Consuntivo" e il "Bilancio Preventivo" preventivamente redatti in forma di progetto dal Consiglio Direttivo.
I Bilanci Consuntivo e Preventivo, unitamente alla relazione dell'attività svolta, ai programmi delle attività ordinarie e straordinarie dell'anno successivo e alla copia del verbale di approvazione degli stessi devono essere depositati e/o la Polisportiva entro il 30 novembre.

Art. 17
L'amministrazione contabile dell'Associazione è affidata al Cassiere secondo le decisioni prese dal Consiglio Direttivo e dall'Assemblea dei Soci.

Art. 18
II Presidente ha facoltà di controllo sui conti dell'Associazione, nonché sui libri sociali.

Art. 19
L'Associazione dispone di un fondo cassa necessario a far fronte alle spese sociali.
Ogni intervento di carattere ordinario e straordinario sulla cassa sociale è rimesso al Presidente quale rappresentante legale dell'Associazione, o in sua assenza dal Vice Presidente. Gli interventi straordinari sulla cassa sociale effettuati dal Vice Presidente, dovranno avere carattere d'urgenza e dovranno essere poi ratificati dal Consiglio Direttivo.


DEL CONSIGLIO DIRETTIVO


Art. 20
II Consiglio Direttivo è composto da un numero minimo di cinque membri ad un numero
massimo di ventuno membri eletti ogni due anni dall'Assemblea dei Soci.
Qualora il candidato sia ritenuto moralmente degno, L'Assemblea dei Soci procederà alla sua nomina.
Pagina 3 di 7 Libro dei verbali

Art. 21
II Consiglio Direttivo si riunisce in via ordinaria almeno una volta all'anno, ed in via
straordinaria, per iniziativa del Presidente o su richiesta di almeno un terzo dei membri in carica.
Esso viene convocato, presso la sede o altro luogo da designarsi purché in Lombardia, dal
Presidente almeno quindici giorni prima con comunicazione scritta o avviso esposto nei locali sociali; in casi di urgenza o necessità è convocato a mezzo telefono con preavviso di otto giorni.
Al Consiglio deve essere obbligatoriamente invitato il Presidente della Polisportiva, che potrà designare in sua sostituzione un componente del Consiglio della Polisportiva.
Esso delibera validamente con la presenza di almeno un terzo dei suoi membri e con il voto della maggioranza assoluta dei presenti, salvo quanto espressamente contemplato da! presente Statuto in tema di modifiche statutarie e di scioglimento. Nell'ipotesi che i voti siano pari, il voto del Presidente varrà doppio.
Delle riunioni del Consiglio è redatto verbale trascritto in ordine cronologico in apposito libro e sottoscritto dal Presidente e dal segretario.

Art. 22
II Consiglio Direttivo:
> Provvede all'amministrazione sociale e alla disciplina interna dell'Associazione;
> Stabilisce le norme dell'attività sociale e i regolamenti interni;
> Nomina al suo interno un Segretario che redige i verbali e da esecuzione alle delibere adottate dal Consiglio Direttivo ed un Cassiere responsabile della tenuta della contabilità dell'Associazione;
> Delibera sull'ammissione, sulla sospensione e sull'esclusione dei soci a norma dell'art. 12 dello Statuto;
> Compila il progetto di rendiconto;
> Predispone il nuovo programma sportivo e finanziario di ogni anno;
^ Stabilisce le tasse di iscrizione e le quote di associazione dovute dai soci;
> Delibera su ogni altra materia non riservata all'Assemblea;
> Si occupa di comunicare ai Soci la data dell'Assemblea Ordinaria o Straordinaria.


DEL PRESIDENTE

Art. 23
II Presidente viene eletto dall'Assemblea dei Soci, rimane in carica due anni ed è rieleggibile.

Art. 24
II Presidente:
> È il solo ad avere la rappresentanza legale dell'Associazione di fronte a terzi ed in giudizio;
> Ha potere di ordinaria e straordinaria amministrazione con firma singola, comprese le operazioni che potranno essere poste in essere con gli istituti di credito, le assicurazioni, i singoli
professionisti e ogni altro organismo dotato o meno di personalità giuridica;
>• Convoca e presiede il Consiglio Direttivo e da attuazione alle delibere del medesimo;
^ Adotta in caso di assoluta urgenza i provvedimenti inderogabili sottoponendoli al Consiglio per la ratifica entro trenta giorni dall'adozione del provvedimento ed in ogni caso non oltre la seduta immediatamente successiva;
II Presidente ha la facoltà di nominare avvocati e procuratori alle liti.
In caso di sua assenza, o di impedimento, le sue funzioni verranno esercitate dal Vice-Presidente.
Il Presidente può comunque in ogni momento delegare, o richiedere la firma congiunta del Vice - Presidente o di qualsiasi altro amministratore per le operazioni con gli istituti di credito e le assicurazioni.
Pagina 4 di 7 Libro dei verbali


DELL'ASSEMBLEA DEI SOCI


Art. 25
L'Assemblea dei soci si compone di tutti i soci regolarmente iscritti nel Libro soci alla data
dell'ultimo giorno del mese di Novembre ed in regola con i pagamenti delle quote sociali.
Si riunisce in seduta ordinaria almeno una volta all'anno, non oltre il 30 aprile.
Può essere inoltre convocata ogni qualvolta il Consiglio ne riconosca la necessità o ne faccia  motivata domanda un terzo dei soci.

Art. 26
La convocazione dell'Assemblea viene effettuata dal Consiglio Direttivo tramite comunicazione scritta ai soci o avviso nei locali sociali.
La convocazione ai Soci dovrà pervenire almeno quindici giorni prima della data fissata per la riunione. In Assemblea Straordinaria il termine di preavviso è ridotto a dieci giorni.
L'avviso può contenere sia la data della prima convocazione che della seconda. La seconda convocazione deve essere almeno un'ora dopo la prima convocazione, e non oltre una settimana dalla prima.

Art. 27
L'Assemblea è valida in prima convocazione quando intervengono almeno due terzi dei Soci in
regola con le quote sociali ed eventuali contributi.
L'Assemblea è valida in seconda convocazione qualunque sia il numero dei presenti.
Le delibere dell'Assemblea Ordinaria vengono considerate valide con il voto favorevole della
maggioranza dei presenti.
In sede straordinaria invece, necessiterà il voto favorevole dei due terzi dei Soci in sede di prima
convocazione; basterà il voto favorevole dei due terzi dei Soci presenti in seconda convocazione.

Art. 28
All'atto della sua costituzione l'Assemblea nomina un Presidente.
La carica del Segretario e scrutinatore dell'Assemblea costituita è affidata al Segretario
dell'Associazione. In sua mancanza verrà nominato dall'Assemblea un sostituto per gli stessi incarichi.
Il diritto di voto si esercita per alzata di mano. Ogni Socio può rappresentare soltanto un altro Socio, sempre che la delega sia redatta per iscritto e sottoscritta.

Art. 29
L'Assemblea Ordinaria dei Soci ha i seguenti compiti:
> Discutere e approvare il bilancio annuale dell'esercizio precedente, nonché il programma sportivo e finanziario del nuovo esercizio;
> Eleggere gli organi sociali secondo le modalità definite dallo Statuto;
> Decidere sui ricorsi proposti dai Soci;
> Decidere sui casi di radiazione per indegnità di un Socio;

Art. 30
L'Assemblea Straordinaria dei Soci ha i seguenti compiti:
> Decidere su eventuali modifiche dell'Atto Costitutivo e dello Statuto.
> Decidere su ogni altra materia a carattere straordinario;
Pagina 5 di 7 Libro dei verbali
> Decidere sui casi di radiazione di un amministratore che si sia reso colpevole di atti indegni o dolosamente posti in essere a danno dell'associazione.

Art. 31
Nel caso in cui debbano essere prese decisioni riservate in parte all'Assemblea Ordinaria ed in parte all'Assemblea Straordinaria, il Consiglio Direttivo potrà indire nello stesso giorno, nello stesso luogo ed alla stessa ora, entrambe le assemblee.

Art. 32
Di ogni Assemblea deve essere redatto a cura del Segretario nell'apposito libro, il relativo verbale che verrà altresì sottoscritto dal Presidente.
DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

Art. 33
II Collegio dei revisori dei conti, se istituito, si compone di tre membri effettivi e di due supplenti (questi due subentreranno in ogni caso di cessazione di un membro effettivo) eletti dall'Assemblea dei Soci.

Art. 34
L'incarico di revisore dei conti è incompatibile con la carica di consigliere. Il collegio dura in carica tre anni ed è rieleggibile.

Art. 35
I revisori dei conti curano la tenuta del libro delle adunanze dei revisori dei conti, partecipano di diritto alle adunanze dell'Assemblea, del Consiglio Direttivo, con facoltà di parola ma senza diritto di voto, verificano la regolare tenuta della contabilità dell'Associazione e dei relativi libri, danno parere scritto sui rendiconti.
Le verifiche dovranno essere effettuate almeno tre volte per ogni esercizio.


DELLE MODIFICHE STATUTARIE


Art. 36
L'Atto Costitutivo o lo Statuto vengono modificati in Sede di Assemblea Straordinaria con il voto favorevole dei due terzi dei Soci dell'Associazione in sede di prima convocazione, o dei due terzi dei presenti in sede di seconda convocazione.
DELLA DURATA E SCIOGLIMENTO DELL'ASSOCIAZIONE

Art. 37
L'Associazione ha durata illimitata.

Art. 38
Lo scioglimento dell'Associazione, per qualsiasi causa, è deliberato dall'Assemblea Generale dei Soci convocata in seduta Straordinaria, con l'approvazione di almeno 3/4 dei Soci e, comunque, secondo le norme del codice Civile.
Pagina 6 di 7 Libro dei verbali
In caso di scioglimento, il Patrimonio dell’ente sarà devoluto ad altra associazione con finalità analoghe o a fine di pubblica utilità.

ART. 39
Per tuttp quanto non espressamente previsto dal presente Statuto si applicano le norme e le leggi vigenti che regolano l’Associativismo sportivo dilettantistico e ricreativo del tempo libero, nonché lo Statuto della Polisportiva, delle Federazioni e degli Enti di appartenenza nonchè le norme del Codice Civile

                                                                                            

Oggetto: Verbale dell' Assemblea Straordinaria

Alle ore 21.00 del giorno 24 del mese di Settembre dell'anno 2009 in seguito a regolare convocazione si è riunita presso la sede della Polisportiva, e/o Centro Vivere Insieme 1 di Curno l'Assemblea Straordinaria dei soci Gruppo Podistico Stòf di Curno per discutere e
deliberare sul seguente ordine del giorno:
- Esame ed approvazione del nuovo Statuto Sociale;
Assume la presidenza dell'Assemblea il sig. Francesco Frigeni, coadiuvato dal segretario estensore sig. Giovanni Grotti, e esplicitamente incaricato dal Presidente medesimo.
Verifìcata la regolarità e validità dell 'Assemblea, il Presidente procede al controllo dei soci regolarmente iscritti.
Risultano, secondo le disposizioni statutarie allo stato dotati della qualifica di soci e presentì ali 'Assemblea nr. 32 soci di cui 5 portatori di delega per un totale divoti par i a 37.
Il Presidente procede, pertanto, ad illustrazione del primo punto dell'O.d.G.,ponendo all'attenzione dei presenti l'elaborazione del nuovo Statuto Sociale, così come da modifiche apportate al fine di rispondere alle esigenze emerse nel corso della recente attività sociale e alle disposizioni per l'art. 90, legge 289/2002.
Dopo lunga discussione il Presidente invita l'Assemblea ad esprimere il proprio voto.
Constatata la regolarità della votazione il Presidente agli esiti della stessa accertata l'unanimità, dichiara approvato il Nuovo Statuto Sociale della Polisportiva Curno Gruppo Podistico Stòf che si allega al presente verbale come parte integrante

(Allegato A).
Non essendoci altro da analizzare, l'Assemblea viene chiusa alle ore 23.45. Allegati: A – Statuto Sociale della Associazione Sportiva Dilettantistica “Polisportiva Curno Gruppo Podistico Stöf”




Torna ai contenuti